Sindacati: «Lavoratori delle mense disperati, scendiamo in piazza»

Il 24 giugno in Piazza del Papa Cgil, Cisl e Uil faranno sentire la voce di una categoria inascoltata

Durante un servizio mensa

I sindacati denunciato la situazione economicamente grave in cui versano i lavoratori delle mense scolastiche e aziendali che da mesi sono senza stipendio: «Sono senza prospettive - dichiara Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTUCs - è la condizione attuale delle lavoratrici e lavoratori delle mense scolastiche e aziendali dopo l’emergenza Covid-19». Così, il prossimo mercoledì 24 giugno,  organizzano una manifestazione a carattere regionale ad Ancona in piazza del Papa, dalle 10,00 alle 12,00, sollecitando a tal proposito anche un incontro con il Prefetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sindacati denunciano una situazione economica esasperata, che riguarda circa tremila lavoratori nelle Marche di cui un migliaio solo nella provincia di Ancona, per un settore, quello della ristorazione collettiva che, a seguito dell’emergenza sanitaria, ha subito una brusca battuta di arresto: «A questo  - proseguono i sindacati - si è aggiunto l’atteggiamento irresponsabile di molte aziende che gestiscono i servizi in appalto che hanno scelto di non anticipare gli importi degli ammortizzatori sociali venendo meno al loro ruolo sociale e ponendo i propri dipendenti in condizioni di grande difficoltà. Per questo motivo, i sindacati chiedono al Governo la proroga degli ammortizzatori Covid 19 per almeno 27 settimane, la ripresa del servizio mensa per l’anno scolastico a settembre, la riforma degli stessi ammortizzatori per part-time ciclici e misure di sostegno al settore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento