Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Aerdorica, l'ex Dg Morriale si difende: «Spesi soldi privati per scopi aziendali»

Per il pm, il manager avrebbe approfittato della sua posizione per effettuare spese personali con i fondi di Aerdorica. Azienda privata dunque, ma che agisce per garantire un servizio pubblico e lo fa anche con soldi pubblici

Tutte le spese effettuate negli ultimi anni con la carta di credito di Aerdorica, servivano per scopi aziendali e utilizzavano fondi privati. Era lecito usarla anche per spese personali e, in tal caso, venivano inserite a bilancio e decurtate dallo stipendio. 

E’ questo il succo della testimonianza difensiva resa oggi in tribunale da Marco Morriale, l’ex direttore generale di Aerdorica finito a processo con l’accusa di peculato e truffa e difeso dagli avvocati Glauco Gasperini e Rosario Musolino. Per il pm Paolo Gubinelli, il manager avrebbe approfittato della sua posizione per effettuare spese personali con i fondi di Aerdorica. Azienda privata dunque, ma che agisce per garantire un servizio pubblico e lo fa anche con soldi pubblici. Ma allora Morriale, per pagare le multe stradali, i pernottamenti in giro per l’Italia, i team building, i tornei di golf e le applicazioni del cellulare, ha usato soldi pubblici o privati? «Erano privati - ha dichiarato l’imputato - Aerdorica percepisce finanziamenti pubblici esclusivamente per sostenere alcune rotte aeree definite di interesse generale ma che, per l’azienda, sono economicamente inefficienti. Non c’era denaro pubblico che entrava nella gestione ordinaria della società». Non solo perché l’ex dg dell’aeroporto falconarese ha fornito un elemento fondamentale che farebbe cadere quantomeno una parte della tesi accusatoria: le spese di rappresentanza legate alla posizione di Morriale erano ad uso promiscuo, cioè poteva fare sia spese aziendali che personali. «Quelle personali le dovevo rendicontare e comunicare - ha detto Morriale - Poi c’era un ufficio amministrativo che le analizzava le allocava. Venivano inserite nei relativi centri di costo e inserite a bilancio. Poi mi venivano decurtate dalla busta paga».

CONTRAVVENZIONI. Dal gennaio 2008 al novembre 2011 Morriale avrebbe speso più di 15mila euro per pagare 63 multe prese durante le trasferte. Tutte spese che secondo lui rientravano nell’uso promiscuo della carta aziendale e che ha sempre restituito dopo averle rendicontate all’azienda.

PERNOTTAMENTI. Risultano 22 fatture dove quasi sempre figuravano spese per due persone. Chi era l’altra persona? Per il pm non un dipendente di Aerdorica. Ma su questo Morriale ha chiesto che venga analizzata una sua memoria difensiva già depositata.

TEAM BUILDING. Sono i soggiorni in cui si sarebbero dovuti fare delle riunioni tra colleghi per fare formazione professionale. Tutte missioni approvate dal consiglio d’amministrazione aziendale in cui si alternavano momenti di lavoro a momenti di piacere.

TORNEI DI GOLF. Per l'accusa, non era un'iniziativa per sponsorizzare Aerdorica. 
«Se dovevate sponsorizzare l’aeroporto non sarebbe stato più produttivo organizzare eventi qui piuttosto che fare passeggiate in altr regioni?» ha chiesto il pm nel controesame. Morriale ha risposto con serenità: «Era un’attività di promozione dei servizi portuali. Ad esempio su quello di Perugia pensavamo fosse un bacino interessante da poter aggredire per cui andavamo in Umbria e facevamo una giornata con gli sponsor, il gazebo di Aerdorica con tanto di personale che spiegava i servizi e dava orari e informazioni ai perugini».

SITO WHOSWHO. Per l’accusa Morriale ha speso soldi aziendali per questo sito. E’ vero c’era il curriculum di Morriale, ma non sarebbe un sito per cacciatori di teste, bensì per sponsorizzare l’attività della propria azienda. «Io vedo solo il suo curriculum e poi non mi sembra un sito conosciuto dal mondo» ha detto il pm Gubinelli. «E’ vero non è un sito divulgativo - ha risposto Morriale - Ma c’era una recensione delle Marche e dell’attività dell’aeroporto visibile a tutti i capi azienda del mondo». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aerdorica, l'ex Dg Morriale si difende: «Spesi soldi privati per scopi aziendali»

AnconaToday è in caricamento