Osimo: denunciati tre membri della “banda dei giostrai”

Si sono resi responsabili del furto di materiale ed attrezzi edili per un valore di 2mila e 500 euro, in un cantiere di Osimo Stazione, ai danni di un noto imprenditore edile di Porto Recanati

Sono stati identificati e denunciati i tre membri della “gang dei giostrai”, tutti dimoranti nel campo nomadi di Jesi, che il 17 novembre scorso si sono resi responsabili del furto di materiale ed attrezzi edili per un valore di 2mila e 500 euro, in un cantiere di Osimo Stazione, ai danni di un noto imprenditore edile di Porto Recanati.

Si tratta di due fratelli: B.M., nato a L’Aquila, Cl. 1985, celibe, nullafacente; B.M., nato a L’Aquila, Cl. 1988, celibe, nullafacente; e di un altro complice della banda B.M., nato e residente a Jesi, Cl. 1971, coniugato, nullafacente, tutti già noti alle forze dell’ordine per reati specifici.

Uno dei due fratelli (B.M., Cl. 1988), nel tentativo di sviare le indagini, aveva denunciato il (falso) furto dell’autocarro Fiat Iveco 35 usato per il crimine ed il trasporto dei materiali rubati, che all’epoca era stato trovato abbandonato e sequestrato dai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento