Cronaca

Ladri nella sede dell'Unità Cinofile: scatta la denuncia ai Carabinieri

Tra la refurtiva anche dei pacchi di mascherine e un gruppo elettrogeno. I Carabinieri stanno cercando i responsabili di questo gesto. E' già la seconda volta che entrano nella struttura

JESI – Tra il 17 e il 20 aprile, nella sede dell’associazione Unità Cinofile da soccorso di Jesi, in via Marx, sono piombati i ladri facendo irruzione dal retro e rubando pochi spicci, un gruppo elettrogeno, pacchi di mascherine e altro materiale da lavoro. Subito è scattata la denuncia, nella speranza di trovare i colpevoli. «Non è tanto per il danno economico - spiega il Presidente dell'associazione, Lorenzo Spadari -  ma per il gesto brutale, soprattutto in questo momento così delicato. Tra l'altro erano già venuti a rubare un mese fa e lo trovo veramente un gesto sprezzante». 

Lo staff dell'Unità ha quindi fatto la denuncia ai Carabinieri: «Speriamo di trovare almeno il gruppo elettrogeno - prosegue Spadari - sono attrezzi da lavoro che si rivendono facilmente e quindi temiamo di non rivederli più». 

Qualche giorno fa il fattaccio era stato denunciato anche sui social, ricevendo la solidarietà di molti utenti. Poche righe, ma molto amareggiate: «Speriamo solo che leggendo questo post chi ha fatto ‘questa ragazzata’ si renda conto della gravità dei fatti che ha commesso e voglia rimediare ai propri errori. Non andrà tutto bene. Andrà come faremo in modo che vada».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri nella sede dell'Unità Cinofile: scatta la denuncia ai Carabinieri

AnconaToday è in caricamento