Cronaca

Doveva lasciare l'Italia, la polizia lo trova in macchina per la città: scatta la denuncia

Aveva sulle spalle due decreti di espulsione dal territorio italiano. Gli agenti lo hanno fermato ad un posto di blocco in città

Ignora i decreti di espulsione e e gira indisturbato in macchina per la città. E' quanto hanno accertato i poliziotti della questura di Senigallia durante il primo weekend di intensi controlli durante la stagione estiva. Ad un posto di blocco vicino alla stazione gli agenti hanno fermato un'auto con a bordo due uomini. Uno di questi è un 36enne originario del Marocco che risultava gravato da due decreti di espulsione emessi dai prefetti di Ferrara e di Roma per i quali era inottemperante. Per questo gli agenti del commissariato lo hanno denunciato e lui è stato costretto a lasciare il territorio.

Nel corso dei controlli, poi, gli agenti hanno dato esecurione alla misura di prevenzione dell'avviso orale emessa dal questore di Ancona a carico di un 40enne senigalliese, già noto alle forze dell'ordine, arrestato non molto tempo per possesso di eroina.

Infine due persone di origine straniera residenti nel nord Italia, responsabili di reati legati alla droga, si sono visti notificare due fogli di via obbligatori dal territorio senigalliese emessi dal questore di Ancona. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doveva lasciare l'Italia, la polizia lo trova in macchina per la città: scatta la denuncia

AnconaToday è in caricamento