Mostrava cartelli con scritto: “Guarda qua”, poi si toccava. Denunciato

Gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Osimo hanno individuato e denunciato un 55enne residente a Loreto, ritenuto responsabile dei reati di atti osceni in luogo pubblico e molestie alle persone

Gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Osimo hanno individuato e denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona un operaio 55enne residente a Loreto, perché ritenuto responsabile dei reati di atti osceni in luogo pubblico e molestie alle persone.

A seguito di indagini svolte alla luce di elementi forniti dalle vittime, i Poliziotti di Osimo, diretti dal Vicequestore dr.ssa Mariella Pangrazi, sono riusciti ad individuare l’uomo - più volte segnalato da alcune donne osimane - quale responsabile di diversi atti osceni compiuti in periferia nelle prime ore del pomeriggio. In particolare l’uomo, dopo aver scelto la vittima, la avvicinava iniziando a masturbarsi, assicurandosi sempre che la donna gli prestasse attenzione.  

A volte, per richiamare l’interesse della vittima, l’uomo esibiva dei grossi cartelli scritti a mano con pennarelli con esplicito invito a guardare, evitando di parlare. L’indagato, opportunamente fotografato dalla Polizia Scientifica di Osimo, è stato già riconosciuto dalle vittime e deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento