Delitto di via Crivelli, minacce al perito Ariatti: Carlo Tagliata respinge le accuse

Tagliata è intervenuto parlando delle minacce rivolte al professor Ariatti, il perito che il 19 marzo scorso ha ricevuto una lettera contenente alcuni proiettili

«Qualcuno vuole danneggiare Antonio, me e i nostri familiari. Rinnovo la mia stima per il Prof. Ariatti». Sono queste le parole di Carlo Tagliata, il padre del 19enne accusato di aver ucciso i genitori della fidanzatina. Tagliata è intervenuto parlando delle minacce rivolte al professor Ariatti, il perito che il 19 marzo scorso ha ricevuto una lettera contenente alcuni proiettili. Queste le sue parole.

«Apprendo oggi dai quotidiani che il Prof. Ariatti, già nominato Perito nel processo che vede imputato mio figlio, ha rinunciato all'incarico conferitogli dal Gip di Ancona e sono sconcertato dalle gravi minacce da questi ricevute e spero che gli inquirenti ne scoprano l'autore. E' evidente che qualcuno - continua Carlo Tagliata - vuole danneggiare Antonio, me ed i nostri familiari. E' sufficiente osservare che il Prof. Ariatti si era già espresso a favore della probabile sussistenza di una patologia psichiatrica (disturbo della personalità borderline)  in capo a mio figlio Antonio e per la genuinità dei test operati dal consulente della difesa: quale interesse avremmo avuto nell'ostacolare una tale impostazione?. Pubblicamente - conclude Tagliata - rinnovo la mia stima e considerazione al Prof. Ariatti e spero che possa e voglia riconsiderare la sua decisione. Mi dichiario estraneo ai fatti e rigetto le insinuazioni che vengono fatte nei miei confronti e querelerò chiunque alimenterà tali assurdità.»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento