Cronaca

Delitto di Agugliano: la procura chiede l'intervento dei Ris di Roma

E' molto probabile che la procura di Ancona voglia accertare la credibilità di quanto detto dall'imputata all'interrogatorio di convalida. Cioè che ha ucciso il marito per difendersi da una sua aggressione

Sono arrivati venerdì pomeriggio i Ris di Roma. Sono arrivati direttamente dalla capitale dopo che il pm ha disposto un accertamento tecnico irripetibile, presumibilmente sui luoghi e sulle cose della casa di Agugliano. Quella in cui, secondo la procura, Maria Andrada avrebbe ucciso il marito Dimitru Bordea a Saccomani-7colpi di coltello la sera dello scorso 2 marzo.

Il team dlla scientifica è stato convocato direttamente dal pm Giovanna Lebboroni che, con ogni probabilità, vuole vederci chiaro su quanto successo quella sera nella casa dei coniugi rumeni. Soprattutto alla luce delle ultime dichiarazioni dell’indagata che, difesa dall’avvocato di fiducia Jacopo Saccomani (nella foto), ha ammesso di aver colpito a morte il marito, ma solo per difendersi da un’aggressione. E allora l’intervento del reparto scientifico dei carabinieri romani avrà il compito di analizzare tutta la scena del delitto per capire come possano essere andate le cose nei minimi dettagli. Una serie di accertamenti che potranno anche fare più luce sull’attendibilità dell’imputata che, ad oggi, è ancora in carcere

I Ris sono arrivati proprio nel giorno del funerale di Dimitri Bordea. Il rito si è potuto celebrare di recente, solo dopo che la procura aveva dato l’ok per liberare la salma. La cerimonia funebre, a cui era presente anche la madre della vittima, è stata possibile grazie al piccolo comune anconetano che si è fatta carico di tutte le spese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto di Agugliano: la procura chiede l'intervento dei Ris di Roma

AnconaToday è in caricamento