Dehors, la polizia nelle attività per comunicare le nuove disposizioni

Obiettivo dell’amministrazione, infatti, è far sì che tutti i titolari di bar, pub, ristoranti e similari vengano a conoscenza e si uniformino a quanto previsto

La polizia nelle attività

JESI - Agenti della Polizia Locale stanno consegnando presso tutti i pubblici esercizi muniti dei nuovi dehors il documento contenente le disposizioni della Giunta comunale per prevenire assembramenti e garantire il decoro delle vie e delle piazze pubbliche. Obiettivo dell’amministrazione, infatti, è far sì che tutti i titolari di bar, pub, ristoranti e similari vengano a conoscenza e si uniformino a quanto previsto, così da evitare le inevitabili sanzioni in caso di inadempienze. Si vuole insomma proseguire in quella positiva collaborazione instaurata fin dall’inizio dell’emergenza Covid, nella consapevolezza delle difficoltà che tali attività hanno riscontrato, ma anche nel richiamare tutti al rispetto delle regole per una civile convivenza. 

Come noto il provvedimento dell’esecutivo cittadino - a cui farà seguito la necessaria ordinanza - fissa limiti di orario nella vendita di bevande alcoliche (vietato quelle da asporto dopo l’1) e nella chiusura dei locali (tutti entro le ore 2), dispone l’obbligo, dopo la chiusura, di togliere dal suolo pubblico tavoli, sedie e altri elementi di arredo utilizzati come dehors temporanei e la pulizia degli spazi prospicienti l’esercizio di somministrazione di alimenti e bevande.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella stessa delibera la Giunta ha autorizzato gli uffici competenti a disporre la sospensione o la revoca dell’autorizzazione all’occupazione nel caso di segnalate o riscontrate situazioni di abbandono di rifiuti, schiamazzi, rumori molesti, musica ad alto volume, nonché comportamenti non consoni alla civile convivenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento