Cavalli e delfini feriti e a secco, la storica fontana tra vandali e degrado

Un capolavoro di arte barocca abbandonato nel degrado in pieno centro. Danni alle sculture, alghe e crepe nelle vasche. L'assessore comunale annuncia un sopralluogo

Un dettaglio della fontana danneggiata

Un cavallo che non sa più dove poggiare lo zoccolo, perché il piedistallo che hanno gli altri tre suoi compagni lui non ce l’ha più: chissà chi e chissà quando glie l’ha portato via. Uno dei delfini ha una profonda ferita all’altezza dell’occhio sinistro, probabile sfregio di qualche vandalo che da quelle parti si è fatto vivo già diverse volte. 

Il resto dei danni alla Fontana dei Cavalli di Piazza Roma, capolavoro dell'arte barocca, l’hanno fatta il tempo e l’inciviltà. Ieri mattina l’impianto idrico era disattivato. Dalla vasca più in alto, martedì, una delle tante crepe faceva defluire l’acqua verso l’esterno. Decine di opuscoli della stagione teatrale 2019 insieme a tappi di plastica e alghe galleggiavano nell’acqua che stagna nella vasca più grande. Il capolavoro settecentesco firmato da Lorenzo Daretti e Gioacchino Varlè è ridotto a un cestino della spazzatura. 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Restaurazione? Lo chiedono turisti e cittadini che fotografano o si riposano sulle panchine accanto alla fontana (GUARDA IL VIDEO) e nelle prossime ore l’assessore Comunale alla Cultura, Paolo Marasca effettuerà un sopralluogo per verificare se e quanto sono recenti i danni alle sculture: «C’è un progetto specifico per la restaurazione delle fontane di cui si occupa l’Ufficio Centro Storico» ha detto l’assessore, ma per ora non si conoscono tempistiche certe sulla messa in pratica. E la pulizia? «Gli interventi sono i nostri, ma richiedono ovviamente il parere della soprintendenza – prosegue l’assessore- alla quale vanno presentati i materiali utilizzati».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima il gelato al bar, poi la "società" per il gratta e vinci: due clienti vincono 10mila euro

  • Coronavirus, tampone obbligatorio per chi torna dai quattro Paesi monitorati

  • «Vi faccio ammazzare dalla mafia», si presenta sotto casa di ex e figlia con la mazza

  • Bonus Inps, Rubini su Facebook: «Io l'ho preso, ora processatemi»

  • Terribile schianto in autostrada, donna si ribalta con l'auto: atterra l'eliambulanza

  • Cade in piazza e non riesce ad alzarsi, paura per una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento