Senigallia: stretta sulla movida, niente vetro e guardie in spiaggia

Dopo i fatti di sabato notte, l'assalto al pullman della discoteca e la devastazione dei Bagni Sole Blu, amministrazione comunale e operatori passano al contrattacco

Nell'immagine: il lungomare di Senigallia

Dopo i fatti di sabato notte, l’assalto al pullman della discoteca e la devastazione dei Bagni Sole Blu, amministrazione comunale e operatori passano al contrattacco. Tanto più che le scene di degrado che sabato avevano caratterizzato il lungomare e la periferia si sono ripetute domenica, in pieno centro storico.

Due le principali misure che saranno presto messe in atto: la prima, pubblica, è l’estensione a tutto il territorio cittadino dell’ordinanza, creata appositamente per il lungomare, che vieta la distribuzione di bevande alcoliche in contenitori di vetro fuori dai locali. L’obiettivo, se non si può evitare lo sporco, è almeno quello di impedire che le carreggiate siano invase da taglienti cocci di bottiglia, come è accaduto nel weekend.

La seconda misura è un’iniziativa privata e riguarda in modo particolare il lungomare, spesso purtroppo oggetto del “degrado del sabato sera”: presto sarà attivo un servizio di vigilanza notturna, a carico degli operatori della zona, come già avviene nel centro storico.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento