Incidenti, nell'ultimo anno 96 morti e 8000 feriti: Ancona provincia con più vittime

Le Marche hanno conseguito l’obiettivo 2010: rispetto al 2001 le vittime della strada si sono ridotte del 50,9%, più della media nazionale

Foto d'archivio

Nel 2017 si sono verificati nelle Marche 5.484 incidenti stradali che hanno causato la morte di 96 persone e il ferimento di altre 7.756. Rispetto al 2016, aumentano sia gli incidenti (+5,8%) che i feriti (+4,7%), in controtendenza rispetto ai dati nazionali (rispettivamente -0,5% e -1,0%); diminuisce invece il numero di vittime della strada (-4,0%) a fronte di un aumento del dato nazionale (+2,9%). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le Marche rispetto agli obiettivi europe. I Programmi d’azione europei per la sicurezza stradale, per i decenni 2001-2010 e 2011-2020, impegnano i Paesi membri a conseguire il dimezzamento dei morti per incidente stradale con una particolare attenzione, nel decennio in corso, agli utenti vulnerabili. Le Marche hanno conseguito l’obiettivo 2010: rispetto al 2001 le vittime della strada si sono ridotte del 50,9%, più della media nazionale (-42,0%). Nel periodo 2010-2017 la riduzione complessiva del numero dei morti è più bassa nelle Marche (-11,9%) che in Italia (-17,9%). Sempre fra 2010 e 2017 l’indice di mortalità sul territorio regionale è aumentato da 1,6 a 1,8 deceduti ogni 100 incidenti mentre quello medio nazionale è rimasto invariato (1,9). Nelle Marche, l’incidenza degli utenti vulnerabili per età (bambini, giovani e anziani), deceduti in incidente stradale nel 2017, è maggiore della media nazionale (58,3% contro 45,2%), anche se nella regione non si sono avuti decessi di bambini. Nel complesso la quota dei decessi di utenti vulnerabili secondo il ruolo (conducenti/passeggeri di veicoli a due ruote e pedoni) è inferiore a quella nazionale (46,9% contro 49,8%). Tuttavia nelle Marche sono più frequenti i decessi di pedoni (18,8%) rispetto alla media italiana (17,8%), sebbene in diminuzione di 1,4 punti percentuali tra il 2010 e il 2017. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento