Attenzione se trovate un danno alla recinzione, i ladri ci entrano in casa così

A confermarlo è proprio la Polizia di Ancona, impegnata nella caccia ai ladri che hanno colpito in varie zone della città

Recinzione di una casa divelta dai ladri

Serie di furti ad Ancona e in più casi c’è un comune denominatore: la presenza di una recinzione rotta o divelta. E’ sempre una rete che delimita un giardino o un appartamento, come anche le aree di demanio pubblico nei casi in cui ci si trovi nei pressi di ferrovie o autostrade. E se doveste trovare il danno, fareste bene a preoccuparvi. Infatti potrebbe essere tutt’altro che un atto vandalico. Vorrebbe dire che la vostra abitazione è stata presa di mira dai ladri. Così i banditi prima si creano una via di fuga, stando anche bene attenti a vedere se qualcuno dovesse accorgersi del danno, poi, anche a distanza di giorni, tentano il colpo utilizzando quel varco come via di accesso e di fuga. 

A confermarlo è proprio la Polizia di Ancona, impegnata nella caccia ai ladri che hanno colpito il centro città, le zone residenziali e, da 10 giorni anche via del Castellano, dove i residenti sono esasperati. Non è sicuro che si tratti delle stesse persone. Potrebbero anzi essere più batterie. Ma in alcuni casi, gli agenti di polizia hanno notato questo particolare, sia nei casi andati a segno che in occasione di tentativi falliti. Un modus operandi abbastanza comune, adottato anche dai banditi professionisti negli assalti alle aziende nelle aree industriali. Come funziona? Prima del colpo, vengono danneggiate le recinzioni che delimitano le aree agricole alle zone ferroviarie e autostradali. Arterie, queste ultime, nei pressi delle quali, di solito, ci sono mezzi “puliti” con cui darsi alla fuga, confondendo le forze dell’ordine in caso di inseguimenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento