Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Il neo sindaco Silvetti alla festa della Repubblica: «Grande emozione». Riflessioni sulla nuova giunta

«La delega alla cultura? È troppo importante, non c’è fretta». Autorità civili e militari al Monumento dei Caduti. Il tricolore issato dai vigili del fuoco

ANCONA - «Di meglio non si poteva chiedere. È un momento di festa e di celebrazione autentica in mezzo al popolo anconetano e a tante autorità e forze dell’ordine. È una grande emozione poter rappresentare gli anconetani in questa celebrazione solenne e importante per la Repubblica». Così il neo sindaco Daniele Silvetti ha commentato la sua partecipazione, questa mattina, alla festa del 2 giugno, al Passetto. Una presenza sentita la sua alla celebrazione «per testimoniarla con grande orgoglio» ha osservato Silvetti. E sulla nuova giunta? I lavori sono in corso, con incontri fitti con le liste.

Il video della cerimonia al Monumento ai Caduti

«Oggi è solo un momento di festa - ha detto il sindaco - ci sono trattative che vanno avanti. C’è grande disponibilità da parte di tutte le liste e senso di responsabilità». Qualche nome di assessori e assessore sta trapelando in questi giorni ma Silvetti non smentisce e non conferma. «Per la cultura? È troppo importante non si può essere frettolosi». Dopo l’alza bandiera è stato letto il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. I vigili del fuoco hanno issato un gigantesco tricolore sul monumento al Passetto. Alla cerimonia c’erano il governatore della Marche Francesco Acquaroli, il presidente della Provincia Daniele Carnevali, il prefetto Darco Pellos e il questore Cesare Capocasa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il neo sindaco Silvetti alla festa della Repubblica: «Grande emozione». Riflessioni sulla nuova giunta
AnconaToday è in caricamento