Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

CUDE, entra in vigore la piattaforma per i disabili per semplificare la mobilità

"Finalmente - afferma il vicesindaco e assessore Giovanni Zinni - si comincia ad avere una maggiore sensibilità nei confronti delle persone diversamente abili"

Il Comune di Ancona ha recentemente aderito al nuovo sistema della piattaforma CUDE (Contrassegno unificato disabili europei), una banca dati nazionale istituita dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per semplificare la mobilità delle persone con disabilità.

La Polizia Locale ha attivato il servizio che consente di ottenere, per i titolari di permesso sosta disabili o per i nuovi richiedenti, un codice univoco che l’utente potrà utilizzare sulla piattaforma per poter accedere e sostare all'interno delle Ztl dei Comuni aderenti senza effettuare comunicazioni preventive. "Finalmente - afferma il vicesindaco e assessore Giovanni Zinni - si comincia ad avere una maggiore sensibilità nei confronti delle persone diversamente abili, cercando di dare sostegni reali e concreti. Questo è un piccolo strumento, ma è sicuramente qualcosa in più per l'accessibilità e per la qualità del vivere nei contesti pubblici e cittadini".

Il titolare del CUDE, una volta effettuato l’accesso, potrà registrare fino a due targhe. Il controllo sul mezzo di trasporto registrato sarà effettuato dagli organi di polizia stradale, che hanno accesso alla piattaforma CUDE e che possono controllare in tempo reale la targa attiva, abilitata al transito e alla sosta. L’adesione è facoltativa, ma è fortemente consigliata e possono accedervi sia i nuovi richiedenti, sia chi è già in possesso del permesso sosta disabili rilasciato dal Comune di Ancona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CUDE, entra in vigore la piattaforma per i disabili per semplificare la mobilità
AnconaToday è in caricamento