menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lunga vita alla scatoletta, lo chef Moreno Cedroni al Salone del Gusto

Lo Chef Moreno Cedroni a Terra Madre Salone del Gusto. Showcooking gourmet con le eccellenze della cucina mediterranea “in scatola”: il cibo diventa immortale

Giunta quest’anno alla dodicesima edizione, Terra Madre Salone del Gusto è il più grande evento internazionale legato al cibo e all'agricoltura, a Torino dal 20 al 24 settembre. Esso ospita oltre 5.000 delegati provenienti da 140 Paesi, una comunità del cibo che, con produttori, chef ed esperti, avrà la possibilità di condividere importanti momenti di confronto e sarà occasione per favorire e stimolare un cambiamento delle abitudini alimentari delle persone, quanto mai necessario ai nostri giorni.
 
Lo Chef Moreno Cedroni sarà presente nella giornata di oggi, 21 settembre, con uno showcooking intitolato Lunga vita alla scatoletta” in cui saprà ancora una volta sorprendere il pubblico con un tocco di fantasia e prodotti d’eccezione. I protagonisti infatti saranno i cibi in scatola di alta qualità.Acciughe e pomodori andranno a costituire gli elementi base delle creazioni gourmet a cui lo Chef darà vita. Non solo, i cibi in scatola prodotti dallo Chef sono numerosi e vari, dalla seppia con piselli alla ventresca di tonno, e ancora trippa di coda di rospo e polpo con patate. Un mix di buon gusto e fantasia, per sorprendere e dar nuova vita al cibo, una vita “immortale”. 
 
“Sono passati circa 15 anni da quando mi sono innamorato del concetto di immortalità del cibo. Tutto è nato al supermercato, vedendo il cibo in scatola – ha spiegato Moreno Cedroni – Ho studiato, dunque i processi di conservazione, per capire come preservare profumi e sapori del cibo, in particolare per le ricette legate al mio mare.”
Una grande sfida che lo Chef ha intrapreso sul campo nel 2003 con l’apertura dell’Officina, un laboratorio ad alta tecnologia per la preparazione di conservati. I suoi prodotti sono frutto della sua terra, o meglio, del suo mare, e poi elaborati in ricette originali e confezionati in scatola in modo da regalargli vita immortale. E’ proprio questo concetto che ha animato Cedroni nella costituzione del progetto: un metodo di conservazione che diventa propriamente una tecnica di cucina, capace di mantenere intatti profumi e aromi nel tempo senza ricorrere a conservanti e additivi chimici.

 
Così, l’estro creativo dello Chef con l’occhio attento ai valori nutrizionali e alla salvaguardia del pianeta creano un mix eccezionale. I cibi conservati in acciaio, infatti, sono molto sani poiché spesso privi di conservanti e preservati da elementi esterni che possono alterarne i principi nutrizionali. Inoltre, gli imballaggi, dai barattoli alle scatole alle chiusure, possono essere riciclati infinite volte senza dare origine a scarti e mantenendo intatte le proprie qualità. L’Italia, inoltre, in questo ambito del riciclo rappresenta un’eccellenza. L’evento di oggi sarà promosso da RICREA, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Acciaio, in collaborazione con ANFIMA (Associazione Nazionale Fabbricanti Imballaggi Metallici ed Affini), ANCIT (Associazione Nazionale Conservieri Ittici e delle Tonnare) ed ANICAV (Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento