rotate-mobile
Cronaca Jesi

Uccise per gelosia in stazione: condannato a 16 anni e 8 mesi

E' stato condannato a sedici anni e otto mesi Stefano Ucciero, l'agente letterario residente a Jesi che il 13 ottobre dello scorso anno uccise Alessandro Porrovecchio

E' stato condannato a 16 anni e 8 mesi Stefano Ucciero, il 55enne che il 12 ottobre scorso uccise con una coltellata Stefano Porrovecchio, nuovo compagno di sua moglie.

Il delitto avvenne sul primo binario della stazione
di Bologna, dove i due amanti si erano dati appuntamento. Il gup Alberto Ziroldi, ha ritenuto le attenuanti generiche equivalenti all'aggravante della premeditazione ed ha fissato la pena a 16 anni e 8 mesi, compreso lo sconto di un terzo per il rito abbreviato. 
L'accusa aveva invece chiesto l'ergastolo mentre la difesa riteneva che la premeditazione fosse inesistente.

Oltre alla condanna il giudice ha riconosciuto alle due figlie di Porrovecchio 282.000 euro a testa, 200.000 ai genitori e 100.000 alla sorella.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise per gelosia in stazione: condannato a 16 anni e 8 mesi

AnconaToday è in caricamento