Crollo del ponte in A14, 18 persone e 4 società rischiano di finire a processo

Chiuse le indagini preliminari, la procura di Ancona ha formulato le richieste di rinvio a giudizio per la morte di Emidio Diomede e Antonella Viviani

Il crollo del ponte in A14 del 9 marzo 2017

La procura di Ancona ha chiesto il rinvio a giudizio per 18 persone e 4 società considerate responsabili del crollo del ponte 167, lungo l’autostrada A14, avvenuto il 9 marzo 2017 tra i caselli di Ancona Sud e Loreto, nel comune di Camerano, nel quale morirono i coniugi Emidio Diomede e Antonella Viviani di Spinetoli (Ascoli) e rimasero feriti tre operai romeni, che nel capo d’imputazione compaiono come persone offese. 

Nella richiesta di rinvio a giudizio, a conclusione delle indagini preliminari, il pm Irene Bilotta contesta agli indagati l’omicidio colposo, l’omicidio stradale, il crollo colposo e la violazione delle norme in materia di sicurezza sul luogo di lavoro. La tragedia si verificò durante un’operazione di innalzamento del ponte: un troncone obliquo finì sull’A14, piombando addosso alla Nissan Qashqai su cui viaggiavano i coniugi Diomede, senza lasciargli scampo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso delle indagini si è quasi dimezzato il numero degli indagati che da 42 sono scesi a 22, tra cui 18 persone fisiche - ingegneri, capi cantiere, responsabili della sicurezza e del procedimento, manager e progettisti - e 4 società che ora rischiano il processo: Autostrade per l’Italia, Pavimental, Spea e Delabech. L’udienza preliminare si terrà il prossimo 9 dicembre davanti al gup Francesca De Palma. I familiari delle vittime sono già stati risarciti in sede civile e, dunque, non dovrebbero partecipare al processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento