rotate-mobile
Cronaca

Canoni dimezzati o azzerati: le nuove misure del Comune per sostenere il commercio

Le misure decise dal Comune di Ancona

«Il perdurare dell’emergenza pandemica ha comportato, a partire da inizio 2020, l’adozione di misure di contrasto finalizzate a ridurre i contatti sociali e la mobilità delle persone nonché limitazioni e lunghi periodi di sospensione delle attività produttive (in particolare per il commercio e la somministrazione di alimenti e bevande) che hanno comportato una profonda crisi economica. In un’ottica di contenimento del rischio e al contempo di aiuto alle imprese ed ai cittadini in un momento di forte difficoltà economica, la Giunta ha sottoposto nel maggio dello scorso anno al Consiglio Comunale una deliberazione adottando alcune misure al fine di favorire in modo tempestivo la ripresa delle attività di somministrazione alimenti e bevande e di commercio su aree pubbliche, prevedendo anche di studiare ulteriori agevolazioni» Lo spiega in una nota il Comune di Ancona.

Confermata anche per il 2021 la riduzione del 50% rispetto al 2019, dei canoni dei mercati coperti; inoltre è stato disposto di azzerare, per l’intero anno 2021, la tariffa del canone unico introdotto per le occupazioni realizzate tramite dehors e per l’esercizio del commercio su aree pubbliche sia nei mercati scoperti che nei posteggi isolati. «E' poi stato dato mandato agli uffici comunali di procedere celermente al rilascio delle autorizzazioni/concessioni per le occupazioni realizzate tramite dehors e per l’esercizio del commercio su aree pubbliche- continua la nota- inoltre con apposita delibera sarà resa gratuita anche la Tari sugli spazi dehors assegnati.I provvedime nti contenuti nella delibera comporteranno minori entrate per il Comune di Ancona che per l’anno 2021 sono state quantificate in 150.000 euro per la riduzione al 50 per cento dei canoni dei mercati coperti; in 85.000 euro per l’azzeramento della tariffa del canone unico per le occupazioni realizzate per l’esercizio del commercio su aree pubbliche sia nei mercati scoperti che nei posteggi isolati, relativamente al solo periodo dal 1° luglio al 31 dicembre 2021; in 70.000 euro per l’azzeramento della tariffa del canone unico per le occupazioni realizzate tramite dehors, anche in questo caso relativamente al solo periodo dal 1° luglio al 31 dicembre 2021, tenuto conto dell’esenzione fino al 30 giugno 2021. Le minori entrate verranno compensate da ristori statali e dalla rimodulazione del bilancio comunale. Una scelta forte e consapevole a sostegno del settore». (Foto di repertorio)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canoni dimezzati o azzerati: le nuove misure del Comune per sostenere il commercio

AnconaToday è in caricamento