Cronaca

Osimo: notte di crimini, cinque arresti e cinque denunce

Dall'arresto di una baby gang che ha saccheggiato il Carrefour alla scoperta di una famiglia incensurata che ha rubato 110 kg di cavi in rame. Ecco la notte movimentata dei carabinieri di Osimo

Il giovane arrestato al Carrefour

Un’altra operazione di servizio per il controllo del territorio dei Carabinieri di Osimo si è conclusa alle 3 del mattino di sabato, portando all’arresto di cinque persone e alla denuncia a piede libero di altre cinque. Ecco nel dettaglio:

CAMERANO. Alle 19 e 15 di ieri i militari hanno sorpreso all’uscita del centro commerciale “Carrefour” tre giovani trovati in possesso di due paia di scarpe e quattro consolle “Xbox 360” rubate, per il valore di circa 400 euro. I giovani sono stati poi identificati per R. A. M., nato a Maresesti (Romania) nel 1994, residente in Ancona, celibe, nullafacente, pregiudicato. Gli altri due complici, invece, sono minori di 16 e 17 anni.
I componenti della “banda dei videogiochi” sono stati fermati per il reato di “Furto aggravato in concorso” e le Procure Ordinaria e Minorile di Ancona hanno disposto nei confronti del malvivente maggiorenne la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo innanzi al Tribunale di Ancona,  mentre per i minorenni l’accompagnamento presso le rispettive abitazioni familiari per l’affidamento e custodia  ai genitori

OSIMO. Individuata e arrestata la pregiudicata P.G., nata a Foggia, 45enne, su cui pendeva un ordine di carcerazione della Corte di Appello di Bari e che dovrà finire di espiare mesi 3 di reclusione per il reato di  “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti  continuata”. Alle 21 di ieri sera a San Biagio di Osimo gli uomini del capitano Conforti hanno trovato nel corso di una perquisizione domiciliare a carico di una famiglia albanese 110 kg di cavi elettrici in rame, asportati dall’area di deposito della ditta “C.R.N. – Cantieri Riuniti Navali s.p.a.” di Ancona, del valore di €. 1.000,00 circa. La coppia è stata identificata per S.E. nato in Albania, cl.1984 e P.L. nata in Albania, cl. 1986, entrambi operai, incensurati ed in regola con il permesso di soggiorno. Sono stati entrambi denunciati per furto aggravato in concorso.

Arresto Filottrano-4FILOTTRANO. È finito nella rete dei militari anche P. N., nato a Napoli, 30enne, su cui pendeva un altro ordine di carcerazione – stavolta della Procura di Pesaro – che ora dovrà espiare 6 mesi di reclusione per minacce aggravate e lesioni personali in concorso e porto abusivo di oggetti atti ad offendere, reati commessi a Marotta di Mondolfo.

SIROLO. Un 39 nato in Francia ma residente ad Ancona, già noto alle forze dell’ordine, è stato trovato in possesso di due coltelli a serramanico di genere proibito, lunghi  16 cm., entrambi occultati all’interno del suo marsupio e sottoposti a sequestro. È stato denunciato in stato di libertà.

OFFAGNA. Un catanese di 42 anni già noto alle forze dell’ordine è stato bloccato a bordo di un furgone IVECO mentre trasportava rifiuti speciali pericolosi e nocivi, nonché bombole di gas, raccolti abusivamente e senza alcuna prescritta autorizzazione. Anche in questo caso è scattata la denuncia per attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimo: notte di crimini, cinque arresti e cinque denunce

AnconaToday è in caricamento