rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Osimo

Pestaggio davanti al locale e stop alla licenza, i titolari non ci stanno: «Non possiamo chiedere il casellario giudiziale ai clienti»

La replica dei titolari del locale a cui è stato notificato lo stop alla somministrazione di bevande e alimenti

OSIMO - «La cremeria del vicolo è esente da responsabilità, non possiamo chiedere il casellario giudiziale ai nostri clienti». Così replicano i titolari del locale al quale è stato notificato, da parte della questura, lo stop di 20 giorni alla licenza per somministrare cibo e bevande. Il provvedimento è scattato dopo il pestaggio ai danni di un ragazzo lo scorso 3 agosto, ed era la seconda notifica nel corso dell’anno. 

«Cerchiamo di svolgere il nostro lavoro con serietà, professionalità e totale impegno- spiegano i titolari della Cremeria del vicolo- più volte abbiamo chiesto di essere tutelati e di poter esercitare la nostra attività nel migliore dei modi possibili. Contestiamo la chiusura dell’attività di somministrazione, perché è ingiusta e a discapito di una onesta famiglia di lavoratori. Il reparto gelateria è aperto e a disposizione dei clienti. Torneremo a servire la nostra clientela in tutte le funzionalità del locale, non appena ce lo permetteranno».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggio davanti al locale e stop alla licenza, i titolari non ci stanno: «Non possiamo chiedere il casellario giudiziale ai clienti»

AnconaToday è in caricamento