Cronaca

La denuncia di Sinistra Italiana: «Gravi focolai in alcuni grandi stabilimenti industriali»

«Chiediamo che le autorità competenti valutino la situazione sanitaria, intervenendo con qualunque mezzo e misura necessaria a  tutela dei lavoratori, inascoltati dagli organi competenti»

«Scegliere tra lavoro e salute. Valutare il rischio di licenziamento e quello di esporre se stessi e i propri cari al  dramma della malattia, più di quanto già non lo siano. E’ ammissibile tutto questo, laddove la certezza delle vaccinazioni latita fra  paure e ritardi nelle spedizioni?» Parole di Sinistra Italiana, affidata a una nota stampa. «In tale contesto si inserisce inoltre la polemica che ha visto la Regione Marche  firmare accordi con gli Ordini Professionali e gli Industriali concedendo la possibilità  di organizzarsi autonomamente per le vaccinazioni dando loro le dosi Sinistra Italiana ha criticato questa decisione, lesiva del principio di equità della cura,  che avrebbe gravi ripercussioni nel piccolo artigianato e nei dipendenti del privato. Rispondendo alla domanda di cui sopra: non è ammissibile».

«Abbiamo notizia che in alcuni grandi stabilimenti industriali delle Marche è in corso  un grave focolaio Covid 19 con parecchi dipendenti malati a casa e alcuni ricoverati  nell’ Ospedale di Jesi e di San Benedetto del Tronto con polmonite in atto, alcuni di  questi in serie condizioni ed in trattamento con Casco respiratorio CPAP. La diffusione del contagio ai familiari ha messo intere famiglie in isolamento, con  tutti i disagi ed i rischi annessi. Chiediamo che le autorità competenti valutino immediatamente la situazione sanitaria  degli stabili e dei lavoratori, intervenendo con qualunque mezzo e misura necessaria a  tutela dei lavoratori, finora inascoltati dagli organi competenti» conclude la nota. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia di Sinistra Italiana: «Gravi focolai in alcuni grandi stabilimenti industriali»

AnconaToday è in caricamento