menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La squadra di notte del 118 di Ancona

La squadra di notte del 118 di Ancona

San Silvestro movimentato per il 118: soccorsi in ogni angolo della città

Due sospetti covid, un tentato suicidio, malori e febbri sospette: il Capodanno 2020 per la squadra di notte della Croce gialla di Ancona è stato piuttosto frenetica

E' stata una notte di Capodanno movimentata per i soccorritori del 118 della Croce gialla di Ancona. Numerosi gli interventi, per fortuna nessuno di particolare gravità. Un uomo di trent'anni ha minacciato di buttarsi dalla finestra nella sua casa in via Marconi: quando sul posto sono accorsi i vigili del fuoco con l'auto medica lui era già sceso sulle sue gambe dal balcone ripensando all'insano gesto che stava per compiere.

Mentre nella notte di San Silvestro i mezzi del 118 trasportavano due persone sospettate di avere il covid, altri operatori allo scoccare della mezzanotte sfrecciavano da Pietralacroce all'ospedale di Torrette: una donna di 50 anni poco prima si era sentita male accusando un malore. Infine i soccorsi medici sono intervenuti alla stazione per aiutare un ragazzo tunisino di 17 anni che sentiva di avere la febbre alta. Il minorenne di origini tunisine, non parlando italiano, non riusciva a spiegarsi con i soccorritori e così, attraverso un suo amico che ha fatto da interprete, ha fatto intendere di essere arrivato in Italia con un gommone qualche giorno prima e che sentiva tutti i sintomi dell'influenza. E' stato trasportato in ambulanza all'ospedale dove è stato sottoposto al tampone risultato poi negativo ed è stato affidato ai servizi sociali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento