Costa Magica, polizia di frontiera al lavoro con le ambasciate: ma gli Stati sono blindati

Per chi può muoversi, il lavoro minuzioso della Polmare viene portato avanti seguendo i dati forniti dall’autorità sanitaria

La nave in ingresso

Dopo i controlli sanitari e i primi sbarchi dalla Costa Magica, la nave della Costa Crociere arrivata al porto di Ancona con a bordo una parte dell’equipaggio affetto da Coronavirus, è al lavoro la polizia di frontiera per far sbarcare 450 persone che, dopo molti giorni di traversata dell’oceano e altri giorni attraccati al porto dorico, devono scendere per tornare a casa, chi in Italia e chi all’estero. Sono 20 quelli già scesi a terra e rimpatriati, ma ce ne sono ancora tanti.

Per questo sono al lavoro gli agenti della polizia di frontiera che, coordinati dal dirigente Stefano Santiloni (foto in basso) e in sinergia col gruppo Costa, stanno lavorando per far sbarcare in sicurezza gli altri passeggeri. Un’attività tutt’altro che semplice e immediata perché la maggior parte è di nazionalità straniera e per il rimpatrio è necessaria un’opera di coordinamento con l’ambasciata del paese di destinazione della singola persona presente sulla nave da crociera. E non è neppure assicurato che il lavoro organizzativo, sempre finalizzato a preparare il viaggio in totale sicurezza, vada a buon fine. Il motivo? Proprio perché, ormai da tempo, quella del Covid è una pandemia, ci sono paesi esteri blindati, al fine di impedire l’ingresso di connazionali dall’estero nel paese d’origine. Uno su tutti è l’India, in piena emergenza.

Per chi può muoversi, il lavoro minuzioso della Polmare viene portato avanti seguendo i dati forniti dall’autorità sanitaria. Chiunque entra in Italia infatti, oltre ai documenti per l’attraversamento delle frontiere, è tenuto a presentare una “dichiarazione di ingresso”, che deve essere acquisita e controllata dai poliziotti. Chi scende, sale a bordo di mezzi messi a disposizione dalla stessa Costa, per essere portato con trasporto protetto e dedicato agli aeroporti italiani internazionali da cui poi raggiungeranno il proprio paese di origine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

  • Sconfitta dal Marina alla prima di campionato, l'Anconitana è già una delusione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento