Terremoto corruzione in Comune, arrestati 4 imprenditori e indagati 4 assessori

Ci sono in tutto 5 arresti e 30 indagati nell’inchiesta sulla corruzione nel Comune di Ancona, dove oggi gli agenti della Squadra Mobile di Ancona hanno arrestato 5 persone

La polizia sequestra documenti negli uffici del comune

Ci sono in tutto 5 arresti e 30 indagati nell’inchiesta sulla corruzione nel Comune di Ancona, dove oggi gli agenti della Squadra Mobile di Ancona, guidati dal capo Carlo Pinto insieme alla sezione giudiziaria della Polizia Municipale del maggiore Marco Ivano Caglioti, hanno arrestato il geometra Simone Bonci, della Direzione manutenzioni frana e protezione civile, colpito da una misura di custodia cautelare in carcere con l’accusa di corruzione. Agli arresti domiciliari i 4 imprenditori, accusati di aver corrotto il funzionario comunale per aggiudicarsi gli appalti: sono Marco Duca, 53 anni di Cupramontana, titolare dell’impresa Duca Marco & C.; il geometra Carlo Palumbi, 66 anni di Val Vomano (Teramo) e titolare della Procaccia & C. Srl Impresa Edile; Francesco Tittarelli, 69 anni di Ancona, titolare della Tittarelli Francesco & C. Sas con sede a Montesicuro; Tarcisio Molini, 65 anni della ditta Mafalda Costruzioni Srl di Cingoli. 

Ma trema anche la politica con l’iscrizione nel registro degli indagati di 4 assessori, accusati a vario titolo di turbativa d’asta, omissione di atti d’ufficio, abuso d’ufficio e truffa. Nessuno degli assessori ha mai corrotto o è mai stato corrotto, infatti sono indagati per delle semplici omissioni. In pratica avrebbero dovuto informare o rendere pubbliche informazioni che invece sarebbero state taciute. In particolare l’assessore ai Lavori pubblici Paolo Manarini è accusato di truffa, turbativa d’asta e abuso d’ufficio per fatti direttamente collegati a quelli al centro dell'inchiesta riguardante la realizzazione dei laghetti del Passetto. Insieme a lui c’è il vicesindaco Pierpaolo Sediari, accusato di turbativa d’asta. Poi ci sono Paolo Marasca e Stefano Foresi, indagati per omissione di atto d’ufficio perché, sempre secondo gli inquirenti, avrebbero dovuto rivelare informazioni riguardanti la pubblica sicurezza di alcuni stabili e lo hanno omesso nelle relative documentazioni per non dover effettuare dei lavori, che avrebbero richiesto risorse economiche e un rallentamento dell’attività politica della Giunta. 

LADRI IN CASA DEL GEOMETRA, LA TANGENTE E' UNA PORTA BLINDATA: «IL LAVORO TE LO PAGO DOPPIO»

MAGGIORANZA COMPATTA INTORNO AL SINDACO MANCINELLI 

FORESI VA A TESTA ALTA

ALTRA IDEA DI CITTA' CONVOCA UN'ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI 

ALTRO CHE MELA MARCIA, "ACCORDO DI MALAFFARE BEN PIU' AMPIO": «QUI C'E' IL PANE, SONO SOLDI SUBITO E FACILI»

GLI ANCONETANI HANNO PAGATO CIRCA 300MILA EURO DI APPALTI FITTIZI

LA POSIZIONE DEL MOVIMENTO 5 STELLE

LA POSIZIONE DI FORZA ITALIA

FRATELLI D'ITALIA CHIED ELE DIMISSIONI

LA MANCINELLI PARLA DI UNA MELA MARCIA

LAGHETTI DEL PASSETTO E CIMITERI, REGALI HI-TECH IN CAMBIO DI TANGENTI 

MANARINI SI DIFENDE: «HO LE MANI PULITE, MA QUESTA E' UNA TRAGEDIA PERSONALE»

VIDEO - BLITZ DELLA POLIZIA NEGLI UFFICI DEL COMUNE

L'OPPOSIZIONE IN CONSIGLIO CHIEDE LA COMMISSIONE: «E' MORTA LA FIDUCIA IN VOI»

VIDEO - LA POLIZIA DENTRO PALAZZO DEL POPOLO

I NOMI DEGLI INDAGATI NELL'INCHIESTA

VIDEO - LE IMMAGINI CHE RIPRENDONO LA MAZZETTA E INCHIODANO IL GEOMETRA 

IL COMMENTO DEL SINDACO

CORRUZIONE E CLIENTELISMO, ARRESTI E INDAGATI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale è lontano, ma non troppo: i consigli per decorare l'appartamento con stile

  • Trova la madre morta in bagno, arriva la polizia: tragedia in un appartamento

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Corruzione, Caglioti sospeso per aver rispettato segreto su indagini: «E' dittatura»

  • Chiede l'elemosina al market, mostra i documenti ma è troppo tardi: denunciato

Torna su
AnconaToday è in caricamento