Trasporto pubblico, arrivano i rinforzi da CNA: «A disposizione i veicoli inutilizzati»

DOpo le nuove disposizioni sul trasporto pubblico dovute al Covid, la CNA rinnova l'offerta già avanzata tempo addietro

Foto di repertorio

«A seguito dell’Ordinanza della Regione Marche del 22 ottobre che abbassa il coefficiente di riempimento dei mezzi di trasporto pubblico al 60 % al fine di ridurre le possibilità di contagio Covid , CNA Trasporto Persone di Ancona rinnova con forza la propria offerta, a suo tempo avanzata, di mettere a disposizione veicoli di trasporto turistico delle aziende private di NCC Bus, ad oggi inutilizzati». A dirlo è la stessa CNA in una nota ufficiale.

«La finalità è quella di coadiuvare e collaborare con le aziende di Trasporto Pubblico Locale per garantire un servizio di trasporto adeguato e sicuro- continua CNA - facciamo inoltre presente che le aziende di NCC Bus sono tra le più colpite dagli effetti economici della pandemia. Chiediamo ai nuovi referenti politici della Regione Marche di prendere in considerazione la nostra proposta e di farsi promotori di un tavolo di coordinamento e confronto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento