Va a fare windsurf in barba al decreto, «Non sapevo fosse vietato»: denunciato

L'uomo è stato sorpreso al largo da una motovedetta della guardia di finanza. Multa e denuncia

Il controllo

In strada non si può stare senza un valido motivo, figuriamoci in mare a fare windsurf. Lui però non lo sapeva, perlomeno così ha dichiarato alle forze dell'ordine, oppure ha pensato di farla franca lontano dalla terraferma e in barba al decreto “Io resto a casa”. Ecco quindi che stamattina ha afferrato la tavola, ha alzato la vela e ha preso il largo da Sirolo in direzione nord. 

A fermarlo, a poche miglia dal punto di partenza, è stata una motovedetta del comparto navale della Guardia di Finanza impegnata nei controlli di questi giorni. Ai militari l’uomo ha candidamente risposto di non essere a conoscenza del divieto. Scortato fino a Portonovo, è stato poi denunciato e multato di 206 euro. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento