Spesa a domicilio per gli anziani di Castelferretti: l'iniziativa gratuita del gruppo Facebook

Basta una chiamata per attivare uno dei volontari che porterà i beni di prima necessità a casa di chi non può muoversi. Il servizio è solo su chiamata diretta dell'interessato per evitare sciacalli

«Se emergenza sanitaria chiama, la comunità di Castelferretti risponde»: così Simone Mattei, amministratore del gruppo Facebook dei castelfrettesi, fa sapere che insieme ai membri della community virtuale hanno organizzato un gruppo di volontari per le consegne a domicilio di beni necessari come la spesa e le medicine. Possono usufruirne tutti gli anziani, le persone autoimmuni e chiunque si trovasse in difficoltà ad uscire di casa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Accettiamo chiunque - prosegue - avesse voglia di partecipare come volontario. Ora siamo circa 15 ma, attenzione, noi interveniamo soltanto dopo aver ricevuto una chiamata della persona interessata al servizio gratuito. Così da evitare che sciacalli e truffatori si possano approfittare di questa situazione spacciandosi per noi. Contestualmente è stato attivato il numero di emergenza 071 9257640. Le chiamate in arrivo sono smistate tra i vari volontari che una volta al giorno si recano al supermercato/negozio o in farmacia per ritirare quanto richiesto cercando anche di ridurre gli spostamenti proprio per rispettare al massimo le norme di sicurezza vigenti al momento nel territorio. Grande la collaborazione con Farmacie e Supermercati che fanno trovare già pronte le buste con i medicinali o prodotti necessari agevolando così i volontari nella loro opera e permettendo di soddisfare le chiamate di aiuto nella massima sicurezza per il volontario, che effettua la consegna, e per chi riceve a domicilio».

A questa iniziativa si aggiunge da qualche giorno anche il Servizio effettuato da alcuni odontotecnici che si sono resi disponibili ad eseguire indispensabili riparazioni di dispositivi medici protesici rimovibili a titolo completamente gratuito e su tutto il territorio comunale. «Anche in questo caso - spiega Mattei - i volontari fanno da tramite ritirando direttamente a domicilio protesi e dentiere per poi riconsegnarle aggiustate al proprietario. Fino ad ora sono stati espletati una trentina di servizi e sono in crescita sia perché con la pubblicità attraverso i Social un numero maggiore di persone ne viene a conoscenza, sia perché dato il prolungarsi dell’emergenza sanitaria aumentano le necessità, sia perché chi ha già usufruito positivamente del servizio richiama» .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento