La Marina Militare impegnata in ospedale è alloggiata all'ex seminario di via Lotto

La Giunta comunale, accogliendo la  richiesta del Servizio di Protezione Civile della Regione Marche, ha infatti dato mandato agli uffici di stipulare il relativo accordo, previo parere favorevole della Curia Vescovile

I militari all'ospedale Carlo Urbani di Jesi

JESI - Uomini e donne della Marina Militare impegnati presso l’ospedale da campo a Jesi lasceranno le strutture alberghiere dove sono attualmente ospitati per essere alloggiati all’ex seminario di Via Lorenzo Lotto. La Giunta comunale, accogliendo la  richiesta del Servizio di Protezione Civile della Regione Marche, ha infatti dato mandato agli uffici di stipulare il relativo accordo, previo parere favorevole della Curia Vescovile. L’ala del seminario è infatti quella già presa in affitto dal Comune per ospitare temporaneamente gli alunni della Lorenzini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Atteso che l’anno scolastico è definitivamente sospeso, le aule saranno utilizzate per ospitare i militari almeno fino a giugno. Una scelta, questa, dettata dall’esigenza del Servizio di Protezione Civile della Regiuone Marche - che si sta facendo carico delle spese connesse all’allestimento dell’ospedale da campo -  di individuare una collocazione meno onerosa rispetto all’attuale, tenuto conto che il contingente militare varia tra le 65 e le 100 unità. Il relativo sopralluogo all’ex seminario ha permesso di ritenere più che idonei i locali. Dunque sono state disposte subito le pulizie, la rimozione di banchi e cattedre e l’allestimento delle varie camere. I pasti - colazione, pranzo e cena - saranno garantiti dall’Asp con una estensione del contratto attualmente in essere. Con questa decisione la Giunta intende confermare e sostenere la validità della scelta della Regione Marche di individuare a Jesi l’ospedale da campo della Marina Militare in grado di ospitare malati Covid-19 non gravi, liberando così gli altri reparti del Carlo Urbani che potranno a tornare a svolgere le attività proprie a servizio dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Addio all'architetto D'Alessio, ex assessore: era presidente del Parco del Conero

  • Covid-19, nelle Marche impennata di ricoveri e pazienti in terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento