Cronaca

Ex assessore comunale stroncato dal Coronavirus, è morto Saverio Pesce

L'ex assessore è stato stroncato dal male del momento

Fu consigliere comunale, e poi anche di Assessore nelle giunte del Sindaco Monina eletto nella lista del Pci. E’ morto Saverio Pesce, stroncato dal male del momento: il coronavirus. 

Il ricordo dell’Istituto Gramsci Marche arriva tramite una nota di Franco Frezzotti e Nino Lucantoni «L’amico e compagno Saverio Pesce, rapito dal Coronavirus, ci ha lasciato. Desideriamo ricordarlo e ringraziarlo non solo per l’amicizia è l’affetto mostrato in tanti anni, ma anche per quanto di prezioso ha dato alla città di Ancona». Per oltre venti anni ha portato nelle discussioni del Consiglio Comunale, come nei numerosi scritti sulla “Voce di Ancona”, le esortazioni dei quartieri Guasco, San Pietro, Capodimonte «reclamando politiche fortemente innovatrici, oggi largamente dimenticate, come il risanamento ambientale, la ricostruzione, la lotta ad ogni forma di inquinamento. Rilevante – continua la nota di cordoglio- è stato il suo contributo, prima all’opposizione poi nella maggioranza, per definire il nuovo piano regolatore della città, come del nuovo piano particolareggiato di Portonovo, per la sua pubblicizzazione, e per tanti è rilevanti aspetti della vita sociale della città. Comunista convinto e profondamente democratico, criticò e respinse la proposta sciagurata dello scioglimento del Pci. Saverio ha saputo amalgamare con sacrificio ma anche naturalezza la vita professionale privata con incarichi politici e pubblici con totale dedizione. Ha dato molto senza mai chiedere nulla. Un esempio tangibile di cosa significava nel secolo scorso essere un rappresentante del Pci nelle istituzioni. Alla moglie Lina, ai figli Luca e Mauro un forte abbraccio. Ciao Saverio, ci mancherai». 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex assessore comunale stroncato dal Coronavirus, è morto Saverio Pesce

AnconaToday è in caricamento