Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Calano ricoveri e pazienti in terapia intensiva, il bollettino del 16 febbraio 2021

Questo l'aggiornamento quotidiano del Servizio Sanità della Regione Marche riguardo l'evolversi dell'emergenza sanitaria nel nostro territorio

Scendono ancora i ricoveri nelle Marche e calano anche i pazienti in terapia intensiva. Il servizio Sanità della Regione comunica che i contagi da inizio emergenza sono saliti a 61.213 (+277) tra cui 51.088 dimessi/guariti (+412), 7.390 in isolamento domiciliare (-134) e, appunto, 615 ricoverati (-5). In terapia intensiva i ricoveri passano da 83 a 80: 26 a Pesaro Marche Nord, 20 ad Ancona Torrette, 10 a Jesi, 14 all'ospedale Covid di Civitanova Marche, quattro a Fermo (-1) e sei a San Benedetto del Tronto (-2). I ricoveri nelle aree semi intensive scendono lievemente passando da 156 a 155 (51 a Pesaro Marche Nord, 22 ad Ancona Torrette, 14 a Senigallia, 12 a Jesi, sei a Macerata, 28 all'ospedale Covid di Civitanova Marche, 12 a Fermo e 10 a San Benedetto del Tronto) mentre quelli in reparti non intensivi passano da 381 a 380 (23 a Marche Nord, 62 al Torrette, 43 all'Inrca di Ancona, 20 all'Inrca di Fermo, uno a Pesaro Spdc, 52 a Jesi, 16 a Senigallia, 37 a Macerata, 14 all'ospedale Covid di Civitanova Marche, 17 a Camerino, 37 a Fermo, 30 a San Benedetto del Tronto, 10 ad Ascoli Piceno e 18 alla Casa di cura Villa Serena). I casi ospitati in strutture territoriali sono 193 (+1) mentre i pazienti nei Pronto soccorso marchigiani, in attesa di ricovero, sono 37 (-13) di cui 15 al Torrette e nove a Marche Nord.

Dei 277 casi odierni 58 sono stati rilevati in provincia di Macerata dove i contagi da inizio emergenza salgono a 12.819, 87 ad Ancona (18.497), 65 a Pesaro Urbino (13.984), 18 a Fermo (6.924), 29 ad Ascoli Piceno (6.707) e 20 da fuori regione (2.282). Crollo dei casi/contatti in isolamento domiciliare che scendono da 15.752 a 14.177: 9.364 asintomatici e 4.813 sintomatici. Sono 1.505 a Pesaro Urbino, 7.284 ad Ancona, 3.183 a Macerata, 1.043 a Fermo e 1.162 ad Ascoli Piceno. In quarantena anche 394 operatori sanitari.

Vittime

Nelle Marche altre 15 vittime, tutte con patologie pregresse. Il servizio Sanità della Regione comunica che nelle ultime 24 ore sono decedute tre persone a Jesi (due uomini di 62 e 69 anni rispettivamente di Montefano e Fabriano ed una donna 60enne di Chiaravalle), tre all'Inrca di Ancona (un uomo di 100 anni di Osimo e due donne di 98 e 76 anni rispettivamente di Ancona e Loreto), due a San Benedetto del Tronto (un 68enne di Colli del Tronto ed un 84enne di Cossignano), due ad Ancona Torrette (un 59enne di Camerano ed un 71enne di Falconara Marittima), una a Pesaro Marche Nord (un 89enne fanese), una a Galantara di Pesaro (un 94enne di Montecosaro), una a Fermo (un 82enne di Porto San Giorgio), una ad Asoli Piceno (un 83enne di Ascoli Piceno) ed una a Macerata (una 74enne di Pollenza). Il bilancio da inizio emergenza sale a 2.135 vittime: 1.205 uomini e 930 donne con un'eta' media di 82 anni che nel 96,1% dei casi presentavano patologie pregresse. Il territorio più colpito è la provincia di Pesaro Urbino dove sono decedute 831 persone, seguito da Ancona (554), Macerata (358), Fermo (206) ed Ascoli Piceno (169). Sono 17 le vittime provenienti da fuori regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calano ricoveri e pazienti in terapia intensiva, il bollettino del 16 febbraio 2021

AnconaToday è in caricamento