Aumentano guariti e dimessi, ma si continua a morire: 15 decessi in una tragica Pasquetta

L'ultimo aggiornamento del Gores è drammatico: il più giovane giovane è un uomo di 55 anni. Sale a 728 il numero delle vittime, 1588 le persone che ce l'hanno fatta

Foto di repertorio

La drammatica conta dei morti, purtroppo, non si è fermata neanche a Pasquetta. Sono 15 le persone positive al Coronavirus decedute in un solo giorno nelle Marche, tutte con pregresse patologie: il più giovane è un 55enne di Rosora che era ricoverato nella Rianimazione di Torrette. Hanno perso la battaglia contro il nemico invisibile anche un 79enne di Offagna che era ricoverato nel reparto di Malattie Infettive dell’ospedale regionale e una 84enne jesina che si trovava all’ospedale di Camerino.

Salgono così a 728 le vittime del Covid nelle Marche di cui 154 residenti nell’Anconetano, per un’età media di 79,5 anni. Il 94,5% di loro soffriva di altre patologie. Sale però anche il numero delle persone dimesse o guarite: sono 1588 secondo l’ultimo aggiornamento del Gores, mentre sono 1067 i contagiati ricoverati, di cui 108 in terapia intensiva. Nel complesso, sono 5381 i positivi nelle Marche su un totale di 21.513 tamponi effettuati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento