Coronavirus, nelle Marche 51 ricoveri in meno nelle ultime 24 ore

In attesa dell'aggiornamento serale del Gores le vittime da inizio emergenza sono 969

foto di repertorio

ANCONA - Anche nelle ultime 24 ore nelle Marche si registrano piu' guariti che contagi. A fronte di 6.568 casi positivi (+25 rispetto a ieri) infatti in regione i dimessi/guariti sono saliti 2.391 (+39) di cui 184 ospitati in strutture territoriali in particolare a Campofilone di Fermo 70 e Galantara di Pesaro 47, le persone in isolamento domiciliare sono 2.954 (+17) mentre i pazienti ricoverati sono scesi a 254 (-51). Tra i ricoveri sono 24 quelli in terapia intensiva (-4): tre a Pesaro Marche Nord, nove ad Ancona Torrette, due a Fermo, due a Civitanova Marche, uno a Jesi, quattro a Camerino e tre a San Benedetto del Tronto. I ricoveri in aree semi intensive sono 73 con picchi a Pesaro Marche Nord, 44 e Ancona Torrette, 20 mentre in aree post acuti sono 49 di cui 23 a Chiaravalle e 26 all'Inrca di Fermo. In attesa dell'aggiornamento serale del Gores le vittime da inizio emergenza sono 969.

La distribuzione territoriale dei contagi vede 2.690 casi a Pesaro Urbino (+15), 1.839 ad Ancona (+2), 1.075 a Macerata (+7), 455 a Fermo (=), 288 ad Ascoli Piceno (=). I casi/contatti in isolamento domiciliare scendono a 5.829 (187 in meno) di cui 2.413 sintomatici e 3.416 asintomatici: 1.098 ad Ancona (-34), 3.438 a Pesaro Urbino (-134), 841 a Macerata (-7), 285 a Fermo (-8) e 167 ad Ascoli Piceno (-4). Da inizio emergenza le persone sottoposte a isolamento domiciliare sono 30.390.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento