Cronaca

Le mascherine si trovano grazie alle aziende del territorio: «Abbiamo dato la priorità a loro»

Andrea Ciccioli, titolare della Farmacia delle Grazie, spiega l'importanza che rivestono le aziende del territorio nella fornitura di mascherine

Andrea Ciccioli

Importazione da Cina e Regno Unito, ma la fornitura di mascherine arriva sopratutto  dalle aziende del territorio. «Abbiamo riscontrato una domanda costante da diverse settimane, non è stato facile anche perché inizialmente alcuni fornitori avevano promesso mascherine che non sono mai arrivate- spiega Andrea Ciccioli, titolare della farmacia delle Grazie, che comprende anche i punti vendita Farmacia del Piano e Parafarmacia del Coppo- nell’ultimo periodo abbiamo dato la priorità alle aziende della zona e ora riusciamo a soddisfare le richieste». Se per le mascherine chirurgiche il rifornimento è costante, per le FFP2 il discorso è un po' diverso: «Quelle arrivano e finiscono con più facilità». 

I prezzi 

A tenere banco, come emerso da recenti servizi nelle farmacie di Ancona (GUARDA IL VIDEO), è anche il tema del prezzo. Non è il farmacista a determinarlo, bensì l’intera catena che comprende i fornitori: «Le chirurgiche siamo riusciti a tenerle su 1,50 euro ma non è stato facile mantenere i prezzi di vendita a cifre ritenute accettabili dai cittadini. Mi è capitato di pagare noi stessi 6 euro per una chirurgica- spiega il farmacista-con l’iva e tutto il resto si arrivava a un costo di 9 o 10 euro».

I farmaci da banco

«Non c’è solo il problema mascherine, ma anche dei guanti e dell’alcol» spiega Andrea. Infine, i farmaci da banco: «C’è carenza di idrossiclorochina, studiata come terapia per il Coronavirus, questo ha portato a difficoltà per chi è in terapia cronica per problemi come l’artrite reumatoide. Per quelle persone abbiamo mantenuto le scorte- conclude Ciccioli- questo vuol dire, ad esempio, che il Plaquenil è a disposizione».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le mascherine si trovano grazie alle aziende del territorio: «Abbiamo dato la priorità a loro»

AnconaToday è in caricamento