Cronaca Quartiere Adriatico / Viale della Vittoria

Addio lockdown, comincia la fase-2: strade affollate e "invasione" al Passetto

Tutti a spasso, in bici o di corsa, ma parchi e spiagge sono ancora off limits: al Monumento persone sgomberate dai vigili, ripristinate le recinzioni

I vigili urbani al Passetto

Fine del lockdown, Ancona si risveglia. Viale pieno di gente a passeggio, in bici o sullo skateboard, corso Garibaldi di nuovo affollato, il Passetto preso d’assalto dai runner e dai nostalgici del mare. Molti, ma non tutti, indossano la mascherina. Folla anche nei cimiteri, dove per la prima volta da quando è scoppiata la pandemia è possibile portare un fiore ai propri cari, ma rigorosamente muniti di dispositivi di protezione: all’ingresso ci sono i volontari della Protezione civile, dell’Associazione Nazionale Carabinieri, della Misericordia, del Vab (Vigilanza Antincendi Boschivi) e di altre associazioni che controllano i 13 cimiteri comunali. Sì, è cominciata la fase-2 (qui una guida su cosa si può fare e cosa no) e gli anconetani ne hanno subito approfittato, invadendo piazze, strade e luoghi simbolo.

Anche il traffico da questa mattina è decisamente più sostenuto. Non mancano i controlli perché ancora nel capoluogo non si può fare tutto: ad esempio, in spiaggia si potrà andare solo dal 18 maggio (e solo per fare attività motoria) come previsto dall’ordinanza della sindaca Valeria Mancinelli. I parchi, invece, saranno accessibili da giovedì 7 maggio. Proprio per questo la polizia locale è dovuta intervenire al Passetto per ripristinare le recinzioni che qualcuno nei giorni scorsi ha abbattuto: sono state allontanate molte persone dalla pineta, ora di nuovo ingabbiata con nastri bianco-rossi, e dalla terrazza ai piedi della scalinata del Monumento, ancora interdetta al pubblico. Tuttavia, i vigili urbani hanno chiuso un occhio, senza multare nessuno. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio lockdown, comincia la fase-2: strade affollate e "invasione" al Passetto

AnconaToday è in caricamento