Venti caschi per la ventilazione assistita per l'ospedale di Fabriano

La raccolta fondi prosegue: donazioni liberali con bonifico intestato a Fondazione Carifac su IBAN IT29K 03069 21103 10000 0003518 indicando in causale “Donazione liberale Emergenza COVID”

Il personale dell'U.O Rianimazione

FABRIANO – Venti caschi donati dalla Fondazione Carifac di Fabriano all’ospedale Engles Profili. Consentono di effettuare la ventilazione assistita in modalità Cpap dei pazienti contagiati dal Covid-19. «Grazie alla generosità di tutti coloro che stanno partecipando alla raccolta di solidarietà da noi promossa, in sinergia con Ariston Thermo Group, il presidente della Fondazione Aristide Merloni, Francesco Merloni e in partnership con Radio Gold Fabriano, siamo riusciti a far partire gli ordinativi in tempo utile per la pronta consegna al personale dell’Unità operativa complessa Anestesia-Rianimazione-Analgesia», evidenzia il presidente della Fondazione Carifac, Marco Ottaviani. Si tratta della seconda donazione effettuata al presidio ospedaliero fabrianese, dopo i due ecografi palmari, apparecchiature che consentono di effettuare accertamenti diagnostici e procedure invasive direttamente al letto del paziente in maniera tempestiva ed evitando contagi da trasporto, utili anche per l’Unità operativa complessa di Medicina e per tutti gli operatori del nosocomio cittadino e non solo per il periodo dell’emergenza che si sta vivendo anche a Fabriano, ma anche per il futuro, quando tutto – si spera presto – possa normalizzarsi, arricchendo tecnologicamente il nosocomio di Fabriano.

«I 20 caschi donati dalla Fondazione Carifac consentono di effettuare la ventilazione assistita in modalità Cpap che consiste nel mantenimento di una pressione positiva costante modulabile sulle necessità del paziente all’interno delle vie respiratorie con frequenza ventilatoria determinata dal paziente stesso. Tale modalità risulta efficace nel miglioramento della funzionalità respiratoria in quei pazienti che presentano alterazioni degli alveoli come nel caso delle polmoniti da Covid-19. La Cpap è definita ventilazione non invasiva in quanto non utilizza dispositivi che bypassano le vie aeree naturali quali tubi endotracheali o canule tracheostomiche», spiega il responsabile di Anestesia-Rianimazione-Analgesia, Paolo Bellucci. Come nel caso dei due ecografi palmari, anche i 20 caschi rappresentano un arricchimento tecnologico dell’ospedale Engles Profili di Fabriano. «Abbiamo deciso di concentrare le risorse delle donazioni della raccolta di solidarietà per acquistare e far fronte alle richieste avanzate direttamente dagli operatori sanitari, in modo tale da ottimizzare i fondi e contribuire a tamponare l’emergenza da Coronavirus. Ancora una volta, tutto ciò è stato possibile grazie a tutti coloro che stanno effettuando le donazioni e che dimostrano grande sensibilità e vicinanza agli operatori sanitari dell’ospedale di Fabriano», conclude il presidente della Fondazione Carifac, Marco Ottaviani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La raccolta fondi prosegue: donazioni liberali con bonifico intestato a Fondazione Carifac su IBAN IT29K 03069 21103 10000 0003518 indicando in causale “Donazione liberale Emergenza COVID”. A ieri, 9 aprile, sono state effettuate 215 donazioni per un importo complessivo pari a 73.247,36 Euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento