DS Smith dona 11.000 euro alle comunità locali a supporto della lotta contro il Covid-19

La cifra donata sarà destinata all’acquisto di materiali necessari a fronteggiare il COVID-19 quali ventilatori polmonari, monitor pluriparametrici, dispositivi di protezione individuale e un macchinario igienizzante per le ambulanze

foto di repertorio

ANCONA - DS Smith, fornitore leader di soluzioni di packaging sostenibile, ha effettuato nei giorni scorsi una donazione di 11.000 euro, 9.000 euro alla Fondazione Ospedale Riuniti di Ancona Onlus e 2.000 euro alla Croce Gialla di Agugliano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cifra donata sarà destinata all’acquisto di materiali necessari a fronteggiare il COVID-19 quali ventilatori polmonari, monitor pluriparametrici, dispositivi di protezione individuale e un macchinario igienizzante per le ambulanze. Oltre al ruolo essenziale che DS Smith svolge nell’intera supply chain, l’azienda si impegna a supportare la comunità locale in cui opera, fornendo il suo aiuto a superare la lotta contro il COVID-19. L’azienda è presente sul territorio locale dagli anni ‘80 con un impianto produttivo di imballaggi che dà lavoro a più di 60 persone. «Con questo gesto vogliamo ringraziare ed esprimere massima gratitudine per tutti gli operatori sanitari che ogni giorno combattono per noi e assieme a noi, commenta Fabio Lombardi, General Manager di DS Smith di Agugliano. Fiduciosi che questo contributo possa aiutare a vincere questa battaglia contro il COVID-19». In merito all’impegno richiesto al fine di soddisfare le richieste generate durante questo periodo di pandemia, la massima priorità di DS Smith è stata la salute e il benessere di tutti i suoi dipendenti. La società è comunque rimasta focalizzata sul supporto di tutti i suoi clienti durante questo periodo difficile, dando sostegno in particolar modo ai fornitori di beni essenziali come prodotti alimentari, medici e igienici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento