Collane porta mascherine donate ai dipendenti comunali

Il sindaco Massimo Bacci ha accolto il dono che Daniele Cascia, amministratore dell’azienda di gioielleria Adam Bijoux, ha consegnato ai dipendenti del Comune di Jesi

JESI - “Un’idea originale che coniuga praticità, eleganza e risparmio nel pieno rispetto della sicurezza. E mi fa particolarmente piacere che alla guida di una azienda che ha avuto questa brillante intuizione vi sia uno jesino”. Così il sindaco Massimo Bacci ha accolto il dono che Daniele Cascia, amministratore dell’azienda di gioielleria Adam Bijoux, ha consegnato ai dipendenti del Comune di Jesi. Si tratta di eleganti collane porta mascherine, un qualcosa di nuovo a supporto dei dispositivi per la protezione individuale. Questa collana, di un nylon particolarmente elegante, è simile infatti ad un porta occhiali, con adattatori in argento ai margini per legarla ai lacci elastici della mascherina, così da sostenerla sul petto quando si toglie dal volto. Questo permette di effettuare il “toglie e metti” quotidiano direttamente prendendo in mano solo i lacci e dunque senza più toccare la mascherina, aspetto molto importante perché - come raccomandato dal ministero della Salute - ogni contatto della mascherina con le mani ne riduce l’efficacia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una collana dunque che facilita la praticità di utilizzo della mascherina, consentendo di risparmiare soldi perché il dispositivo così può durare più a lungo perché non viene mai a contatto delle mani e, aspetto tutt’altro che secondario, è interamente realizzata con prodotti anallergici. In versione maschile e femminile, si presenta con 90 colori diversi per un tocco di eleganza che non guasta. Adam Bijoux, azienda nota per il marchio di gioielli “Caramella” ha voluto così orientare in maniera innovativa la propria produzione, coniugando l’esperienza nel campo del fashion con l’utilità di uno strumento in questa particolare fase. “Sono contento di aver fatto qualcosa anche per la mia città” ha detto Daniele Cascia, nipote del compianto ex sindaco e senatore Aroldo, consegnando al sindaco 234 collane porta mascherine, tanti quanti sono i dipendenti del Comune di Jesi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

  • Sconfitta dal Marina alla prima di campionato, l'Anconitana è già una delusione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento