Cantieri Navali Riuniti dona 10mila euro alla Croce Gialla

L'azienda ha risposto all'appello della onlus di pubblica assistenza

Foto di repertorio

E’ nata al porto 120 anni fa ma il legame con lo scalo dorico è rimasto al punto tale che gli operai dei Cantieri Navali Riuniti hanno organizzato una raccolta fondi a favore della Croce Gialla di Ancona. Un atto di generosità e di altruismo che ha portato nelle casse dell’associazione 10.000 euro. «In piena emergenza Coronavirus è una cifra importante - sottolinea il direttore di sede Sauro Giovagnoli- ci hanno avvisato che sarebbe arrivato un bonifico ma nessuno si aspettava una cifra cosi»

«A nome dei  volontari e dei dipendenti non posso che ringraziare tutte le componenti dei cantieri navali riuniti - continua Giovagnoli- Questi soldi saranno impiegati per l’acquisto dei dispositivi di sicurezza individuale, abbiamo degli ordini in corso speriamo che la merce arrivi quanto prima. Ogni volta che esce un ambulanza occorrono 3 mascherine oltre a guanti e camici tutti dispositivi monouso solo questo aspetto può far riflettere su quanto materiale viene consumato per tutelare il personale».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento