rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Trenta chilometri per installare un programma nel pc della zia, denunciato

E' una delle due denunce scattate da parte della polizia municipale

Nel pomeriggio sono scattate due denunce da parte della Polizia locale di Ancona per un giovane senigalliese e per un'attività commerciale dorica. Il ragazzo era partito da Senigallia e stava raggiungendo la zia che abita ad Ancona per installarle dei programmi sul pc. Purtroppo però la normativa attuale non consente di lasciare il proprio territorio comunale se non per gravi e inderogabili motivi; gli agenti della Polizia locale hanno proceduto alla denuncia.

L'altra denuncia è stata sporta nei confronti dei titolari di un esercizio commerciale situato in una delle frazioni di Ancona dove in inottemperanza delle regole attuali un bar pasticceria stava lavorando e vendendo prodotti. Gli agenti hanno fatto cessare immediatamente l'attività e fatto chiudere il locale. Sono state elevate diverse sanzioni secondo la normativa vigente.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trenta chilometri per installare un programma nel pc della zia, denunciato

AnconaToday è in caricamento