Sorpresi in giro, ma le scuse non reggono: a incastrarli è la descrizione di casa

Troppe le risposte contradditorie, ma ad incastrarli è stata una in particolare

Foto di repertorio

Una pattuglia della polizia municipale li ha sorpresi nel piazzale dello scalo ferroviario di Osimo Stazione. Quando è stato chiesto loro perché fossero in giro hanno risposto che avevano appena fatto spesa. Non era vero. A finire nei guai sono stati un 50 enne e un 23enne, entrambi denunciati per non aver rispettato il decreto “Io resto a casa”. Dopo una serie di domande, alle quali i due hanno dato risposte vaghe e contraddittorie, ecco quella che li ha traditi: dove fossero domiciliati. Hanno dichiarato infatti di condividere la casa, ma alla luce delle precedenti risposte confuse, i vigili hanno deciso di verificare più a fondo chiedendo loro di descrivere l’esterno dell’abitazione. Via e civico esistevano davvero, ma il palazzo era fatto in tutt’altro modo. Scoperta la “furbata”, per entrambi è scattata la denuncia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le pattuglie della Municipale effettuano controlli quotidiani sotto il coordinamento del Comissariato e in sinergia con altre forze dell’ordine. L’assessore comunale alla sicurezza, Federica Gatto: «Un ringraziamento alle donne e agli uomini del Comando di Polizia Locale ed a tutte le Forze dell’Ordine per lo sforzo di questi giorni, per la vicinanza alla cittadinanza, nonostante i rischi che corrono quotidianamente per la nostra sicurezza. Proprio per tale motivazione voglio sottolineare l’estrema importanza di rimanere a casa e di uscire solamente per necessità, motivi di salute e di lavoro. Proprio ieri l’Amministrazione Comunale ha fornito ulteriori mascherine al Comando di Polizia Locale per garantire una maggior sicurezza a tutti gli operatori che quotidianamente sorvegliano i luoghi sensibili e sono a contatto con la cittadinanza. E’ già stata effettuata due volte l’igienizzazione della caserma della Polizia Locale che sarà ripetuta settimanalmente durante questo periodo di emergenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento