Cronaca

«Vietato salire dalla porta anteriore», rivoluzione sui bus per tutelare gli autisti

Il provvedimento di Conerobus per proteggere i propri dipendenti dal rischio di contagio da Coronavirus: isolata la cabina del conducente, lì i passeggeri non possono sostare

La cabina isolata

Vietato salire dalla porta anteriore dei bus. E’ la misura estrema adottata da questa mattina da Conerobus, su tutte le linee urbane ed extraurbane, per tutelare i propri dipendenti dalla minaccia del contagio da Coronavirus. Cartelli e nastri bianco-rossi indicano chiaramente ai passeggeri il divieto di salire sui mezzi pubblici dalla porta anteriore: è obbligatorio servirsi di quella centrale o posteriore.

Non solo. Le misure igienico-sanitarie di prevenzione contro la diffusione del Covid-19 ha spinto l’azienda di trasporti a creare una zona d’isolamento nella parte anteriore dei bus, in modo da impedire ai passeggeri di sostare nei pressi della cabina dell’autista. Un provvedimento che Conerobus ha ritenuto indispensabile per proteggere i propri dipendenti dalla minaccia del virus cinese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Vietato salire dalla porta anteriore», rivoluzione sui bus per tutelare gli autisti

AnconaToday è in caricamento