Covid-19, niente ascensore del Passetto per i cani: la Lav in protesta

«Chiediamo quindi al Sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, di rimuovere da subito il cartello poiché il divieto non ha alcun fondamento scientifico»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Con il cartello “Vietato l’ingresso agli animali” cioè ai cani “in quanto potrebbero essere venuti in contatto con rifiuti contaminati da COVID-19", il Comune di Ancona vieta l’ingresso ai cani nell’ascensore che conduce alla spiaggia.

“Il cartello oltre a porre un divieto iniquo è anche fuorviante. Chiediamo quindi al Sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, di rimuovere da subito il cartello poiché il divieto non ha alcun fondamento scientifico e non vi è mai stata alcuna disposizione nazionale, nemmeno in piena emergenza Coronavirus, che vietasse l’ingresso dei cani in ascensore” – dichiara la LAV” e continua “Tutti gli organismi scientifici internazionali e nazionali sono concordi nel non attribuire agli animali domestici, tantomeno i cani, alcuna funzione nella trasmissibilità del COVID-19. Sono invece stati certificati in alcuni Paesi (Hong Kong e Belgio per esempio) alcun i casi di trasmissione dall’uomo a cani e gatti di casa da persone positive.”

A riprova che il cartello da LAV denunciato è illegittimo, fuorviante, ascientifico anche documento “Animali da compagnia e SARS-CoV-2: cosa occorre sapere, come occorre comportarsi” https://www.iss.it/documents/20126/0/Rapporto+ISS+COVID- 19+n.+16_2020+animali+%281%29.pdf/151c05b1-7f1e-4419-e929-57684b1931a1?t=158754346742  dell’Istituto Superiore della Sanità, nel quale il braccio destro del Ministero della Salute afferma che “La diffusione dell’infezione da virus SARS-CoV-2 nell’uomo avviene per contatto interumano.” e che “Non esistono evidenze che gli animali da compagnia abbiano un ruolo epidemiologico nella diffusione del virus all’uomo”.

Torna su
AnconaToday è in caricamento