Passeggiate in aree vietate e vendite itineranti per la città: i controlli della polizia

Circa 300 anche mercoledì le verifiche da parte degli agenti della polizia locale di Ancona

ANCONA - Aveva portato a spasso il cane in un'area verde, quella di via XXV Aprile i cui accessi erano chiusi. Sanzione ieri mattina per una signora anconetana. Circa 300 anche mercoledì le verifiche da parte degli agenti della polizia locale di Ancona: 161 controlli sui veicoli 13 nei parchi 129 attività commerciali sottoposte a verifica oltre a diversi pedoni.

Nella nella giornata di martedì le sanzioni elevate erano state tre: Una ad un commerciante ambulante che vendeva pesce in maniera itinerante per la città ma una ordinanza sindacale non lo consente. Un'altra ad un signore a bordo della sua auto personale, fermato dalla Polizia locale alla richiesta della motivazione aveva detto che era in giro per fare consegne perché lavorava per un corriere. Ma alla verifica degli agenti col suo datore di lavoro la giustificazione non era risultata veritiera. Invece un residente vicino a Roma, partito dalla sua abitazione, era stato pizzicato in Ancona e si era giustificato dicendo che era venuto a controllare lo stato della sua seconda casa. Per tutti e tre sono scattate le sanzioni da parte della polizia locale di Ancona

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento