Corinaldo, massacra il nonno a colpi di martello: voleva dei soldi

Dopo aver massacrato il nonno a colpi di martello e coltello è stato proprio lui, un 30enne con noti problemi psichiatrici, a costituirsi direttamente alla caserma dei Carabinieri che lo hanno immediatamente arrestato

Carabinieri a Corinaldo

E’ andato dal nonno per chiedere dei soldi poi lui, 30enne di Corinaldo con noti problemi psichiatrici, lo ha massacrato a martellate per poi colpirlo anche con un coltello. Forse pensando di averlo ucciso, ha fatto cadere l’arma del delitto lì, a pochi passi dalla vittima e poi si è incamminato con calma fino alla caserma dei Carabinieri. I militari di Corinaldo, guidato dal comandante della stazione di Senigallia Cleto Bucci e coordinati dal pm Irene Bilotta, hanno arrestato il giovane con l’accusa di tentato omicidio. Tentato perché l’anziano non è morto ed è ancora all’ospedale regionale di Torrette mentre lotta tra la vita e la morte. 

Il sospetto è che alla base della violenza ci sia stata una richiesta di soldi, forse negata da parte dell’anziano, da cui sarebbe poi nata una discussione. Durante l’interrogatorio con il pm e i Carabinieri, il giovane avrebbe raccontato in modo lucido quando successo, anche se no sarebbe stato in grado di fornire una spiegazione alla sua reazione furiosa. Ora il 30enne resta in carcere in attesa della convalida dell’arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento