Cronaca

«La verità è che i ragazzi di Corinaldo sono migliori degli adulti che li criticano»

Così Alberto Bartozzi, Segretario Provinciale dei Giovani Democratici di Ancona, dopo i tristemente noti fatti di Corinaldo

«Come Giovani Democratici della provincia di Ancona, tramite Facebook avevamo chiesto silenzio e rispetto per le giovani vittime della tragedia di Corinaldo, per i loro familiari, per i feriti e per l'intera comunità che è ancora scossa da quanto accaduto. Nemmeno 12 ore dai fatti e c'era già chi puntava il dito. Delle indagini se ne occuperanno le forze dell'ordine e la procura, ma ci preme sottolineare che la tragedia non è colpa del cantante, non è colpa dei tatuaggi, non è colpa dei denti d'oro, non è colpa dei gusti musicali o dei testi di una canzone, non è colpa dei ragazzi che hanno tutto il diritto di divertirsi ed hanno diritto di farlo in totale sicurezza, perché da un concerto si deve tornare senza voce non senza vita». Così Alberto Bartozzi, Segretario Provinciale dei Giovani Democratici di Ancona. 


«Numerosi testimoni raccontano che proprio i ragazzi sopravvissuti alla tragedia, prima di essere soccorsi sono stati loro stessi soccorritori: alcuni hanno aiutato i loro amici ad uscire dal groviglio di corpi, altri ancora hanno praticato le prime manovre di rianimazione. Ragazzi tra i 14 ed i 18 anni hanno mantenuto la calma ed hanno salvato la vita ai loro coetanei. Per questa ragione chi oggi punta il dito "contro i giovani" e contro il loro comportamento dovrebbe vergognarsi e - soprattutto, alla luce dei fatti - dovrebbe prendere coscienza che questa generazione è di gran lunga migliore rispetto a chi la insulta sui social ed in televisione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«La verità è che i ragazzi di Corinaldo sono migliori degli adulti che li criticano»

AnconaToday è in caricamento