Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Strage in discoteca, uno dei buttafuori: «C'era troppa gente, molta di più del consentito»

A parlare uno dei buttafuori che in quel momento si trovavano fuori dal locale. Intanto i Carabinieri ed i vigili del fuoco effettueranno un sopralluogo per verificare le uscite di sicurezza

«Ho tentato di fare quello che potevo nel mio piccolo, ho chiamato i soccorsi ma per me quello che è accaduto è una sconfitta. Sono molto provato». A parlare è un addetto alla sicurezza di 30 anni, che vuole rimanere anonimo, intervenuto ai microfoni dell'AdnKronos. Con il cuore spezzato e con le lacrime agli occhi il buttafuori ha raccontato quei tragici momenti, che hanno poi causato la morte di 5 ragazzi ed una giovane mamma: «Secondo me c'era troppa gente - afferma - molta di più di quella che conteneva il locale». 

I Carabinieri stanno effettuando in queste ore, con l'ausilio dei vigili del fuoco, controlli sulle uscite di sicurezza, con un sopralluogo per tutti gli accertamenti del caso, nonostante tutto sembri a norma e con tutte le autorizzazioni in regola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage in discoteca, uno dei buttafuori: «C'era troppa gente, molta di più del consentito»

AnconaToday è in caricamento