rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Sicurezza, si intensificano i controlli nella zona del Piano: in 24 ore identificati oltre cento soggetti

Sono scattate sanzioni per irregolarità amministrative e penali. Due provvedimenti hanno riguardato il codice della strada

ANCONA- Prosegue l’intensificazione dei controlli territoriali soprattutto nella zona del Piano disposti dal Questore Cesare Capocasa su indicazione del Prefetto Darco Pellos.

Nella giornata di ieri, in particolare, è stato organizzato un servizio che ha visto il coinvolgimento di più uffici della Questura, il Reparto Prevenzione Crimine, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia Provinciale e la Polizia Locale. Ciò ha consentito di effettuare un controllo capillare del Piano in particolare in via Marconi, piazza Ugo Bassi, Corso Carlo Alberto, via Giordano Bruno, e via della Montagnola. Sono state identificate complessivamente 111 persone, delle quali diversi con precedenti di polizia, e 36 mezzi.

Le pattuglie della Polizia Amministrativa di Sicurezza della Questura, della Polizia Locale e della Guardia di Finanza hanno effettuato specifici controlli di settore nella zona del Piano e hanno riscontrato presso un esercizio commerciale di via Giordano Bruno, irregolarità amministrative e penali, che saranno oggetto di approfondimento e vagliate nei prossimi giorni. Nelle vicinanze dell’esercizio in questione, inoltre, la Guardia di Finanza coadiuvata dalla pattuglia dei Cinofili, procedeva alla contestazione della sanzione amministrativa nei confronti di un soggetto trovato in possesso di un modico quantitativo (0,75 gr.) di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Gli operatori in servizio intervenivano in via Scrima per una persona segnalata come molesta e in stato di ebrezza a cui, identificato, la pattuglia dei Carabinieri ha comminato la sanzione amministrativa prevista per l’ubriachezza. Il presidio del territorio ha permesso di elevare anche due sanzioni per il codice della strada.

Gli operatori del Reparto Prevenzione Crimine durante un controllo di persone sedute nei pressi del supermercato “Si con te” in zona piazza D’Armi, rintracciavano un soggetto di origini liberiane di 46 anni destinatario di Daspo Urbano con divieto di accesso a piazza D’Armi e alle vie limitrofe. Gli operatori del Reparto Prevenzione e della Questura, infine, con ausilio dei cinofili hanno fatto accesso presso i locali dello stabile abbandonato in via Torresi, c.d. ex Telecom, dove sono stati sorpresi a bivaccare tre soggetti, due uomini, uno della Sierra Leone di 35 anni, richiedente asilo, l’altro del Bangladesh di 40 anni regolare sul territorio nazionale, e una ragazza italiana di 25 anni, con precedenti di polizia. Entrambi sono stati identificati ed allontanati dalla struttura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, si intensificano i controlli nella zona del Piano: in 24 ore identificati oltre cento soggetti

AnconaToday è in caricamento