Jesi, Carabinieri e unità cinofile controllano tre campi nomadi

Sequestrati arnesi atti allo scasso trovati nascosti in via Zaninbelli, nei pressi dei campi di via Ciccoli e via Pieralisi. Diversi provvedimenti di fogli di via obbligatori sono stati proposti dai militari

Questa mattina, a partire dalle 5 del mattino, oltre 40 militari della Compagnia Carabinieri di Jesi, con l’ausilio di due unità cinofile di Pesaro, hanno controllato tre campi nomadi presenti nel territorio di Jesi, in via Carlo Marx, via Ciccoli e via Pieralisi.

Durante l’operazione sono stati controllati oltre 80 nomadi, di cui solo una ventina stanziali e molti “di passaggio”, in quanto giostrai provenienti da varie parti d’Italia. Oltre 30 persone non residenti a Jesi sono risultate avere precedenti per vari reati, soprattutto furti, ma durante le perquisizioni non sono stati rinvenuti oggetti provenienti da furti in abitazioni. Diversi provvedimenti di fogli di via obbligatori sono stati proposti dai Carabinieri nei loro confronti.

Sequestrati arnesi atti allo scasso trovati nascosti in via Zaninbelli, nei pressi dei campi nomadi di via Ciccoli e via Pieralisi. Nessuna traccia, informano i militari, delle auto rubate e segnalate nelle zone dei furti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento