Senigallia: controlli a tappeto, un arresto e quattro denunce

Fine settimana di intense attività per i carabinieri: un arresto per spaccio, una denuncia per omessa custodia di armi e una per furto. Fermate anche due persone per guida in stato di ebrezza

Fine settimana di intense attività per i carabinieri di Senigallia: un arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti, una denuncia per omessa custodia di armi e una denuncia per concorso in furto aggravato. Fermate e denunciate infine due persone per guida in stato di ebrezza.

Nell’ambito di un’operazione per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti è stato arrestato in flagranza di reato P. F., quarantenne originario di Senigallia, di professione operaio: l’uomo è stato trovato in possesso di 84 grammi di hashish. Condannato dal tribunale di Ancona a 8 mesi di reclusione ed al pagamento di 2mila euro di multa, è stato poi rimesso in libertà.

Nel corso del fine settimana, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà per omessa custodia di armi G.D., classe 1949, residente in provincia di Milano, che aveva denunciato il furto, avvenuto nella sua casa di Marina Montemarciano, di una pistola, due caricatori e nove munizioni. L’uomo però  custodiva l’arma e le munizioni in una valigetta all’interno di un armadio della camera da letto, senza alcuna misura di sicurezza.

I militari hanno anche deferito all’autorità giudiziaria minorile un ragazzo albanese di 17 anni, residente a  San Costanzo (PU), che con alcuni coetanei si era introdotto all’interno del negozio “Officina 36” di per rubare alcuni capi di abbigliamento. Il giovane è stato “pizzicato” con addosso la tenaglia necessaria per rimuovere le placche antitaccheggio nascosta all’interno di uno zaino. Gli altri giovani, invece, avevano il compito di distrarre le commesse, che però non si sono lasciate ingannare e hanno chiamato il 112.
Il ragazzo è stato poi affidato alla madre.

Nella notte tra sabato e domenica, infine, sono stati denunciati in stato di libertà per guida in stato di ebrezza R.G., classe 1990, di Corinaldo, e C.P., classe 1979, di Ostra Vetere.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento